Ho letto e sono d'accordo con la Privacy Policy.

Programma una visita

Chiamami:
+39 349 642 6624

Manda un'e-mail a:
info@rossanagonella.it

Esercizio breve e semplice per connettersi con se stessi

3 anni ago · · 0 comments

Esercizio breve e semplice per connettersi con se stessi

Agosto, tempo di ferie e per molti di mare.
Avete mai pensato che il mood rilassato e la location balneare sono condizioni ideali anche per permettere l’apprendimento di qualcosa di nuovo?
In particolare un nuovo modo di stare con se stessi, di concedesi una coccola quotidiana, con impegno, costanza e la consapevolezza di prendersi cura di se stessi come primo passo per il proprio benessere.

5 MINUTI AL GIORNO

Sì lo so, la replica può essere… anche in vacanza devo “lavorare”? Ma quello che vi sto per insegnare io non è nulla di complicato o laborioso e richiede veramente 5 minuti al giorno.
Prima di avvicinarmi alle tecniche di rilassamento e iniziare a portare la meditazione nella mia quotidianità, pensavo che per raggiungere uno stato di quiete occorresse imparare chissà quale abilità. Stare seduta ore in posizioni per nulla comode e sperare che una luce divina e del colore della calma prima o poi arrivasse a me. Ecco, nulla di più sbagliato! Il cambiamento, ogni viaggio di mille miglia inizia sempre da un singolo passo.
E il primissimo passo in questo caso consiste nel portare l’attenzione al respiro.

IL RESPIRO, QUESTO GRANDE STRUMENTO

Ogni giorno compiamo in media 25000 respiri, ma di quanti siamo consapevoli?
Eppure il respiro ci nutre, non meno dell’acqua che beviamo e del cibo che mangiamo.
Il respiro consapevole e profondo, ci guida nell’osservazione dei nostri pensieri ed emozioni.
Ecco quindi passo passo quello che vi chiedo di fare durante i giorni di mare:

IL VADEMECUM DELLA REPIRAZIONE CONSAPEVOLE

  1. ritagliatevi quotidianamente un momento dedicato solo a voi stessi, un momento esclusivamente vostro in cui stare tranquilli, senza disturbo di alcun tipo. Siate consapevoli che questo è uno spazio sacro e riducete al massimo le interferenze esterne.
  2. sedetevi in riva al mare (meglio se a gambe incrociate) in un punto dove poter ascoltare il suono delle onde, preferibilmente quindi in un orario di scarso affollamento e in un punto appartato.
  3. chiudete gli occhi e portate l’attenzione alla zona sotto le narici, lì dove solitamente sentite passare l’aria della respirazione.
  4. Inspirate ed espirate dal naso e concentratevi solo sul respiro che entra ed esce dal naso.
  5. dedicate 2 minuti alla zona sottostante le narici e al respiro. Rimanete concentrati.
  6. ora portate le mani alla pancia e immaginate che il respiro passi dal vostro ombelico. Così facendo ad ogni inspiro la pancia si gonfia e con ogni espiro la pancia si sgonfia. Rimanete connessi al respiro e osservate come in questa posizione è più semplice collegare il corpo alla mente, la vostra pancia ai vostri pensieri.
  7. collegate la vostra respirazione al ritmo delle onde. Quando le onde arrivano a riva inspirate a pieni polmoni e profondamente lasciando che la pancia si gonfi, con la risacca delle onde, espirate lentamente e lasciate che la pancia si sgonfi.
  8. osservate sempre tenendo gli occhi chiusi com’è il vostro respiro: Calmo, lento, rilassato, superficiale, corto?
    Noterete che in base alle vostre emozioni e pensieri anche il vostro respiro si modificherà
    LA VOSTRA ROUTINE DEL RESPIRO CONSAPEVOLE
  9. replicate ogni giorno possibilmente mantenendo lo stesso orario e fatene una routine: la vostra routine quotidiana del respiro consapevole

COSTANZA E PERSEVERANZA PREMIANO

Anche qui, come la maggior parte degli apprendimenti, solo l’esercizio e la ripetizione faranno in modo che diventiate consapevoli del vostro respiro e con esso, diverrete consapevoli del momento presente, dello stare connessi alla vostra pancia e al famoso “qui e ora”.

IL RESPIRO CONSAPEVOLE SI PUO’ FARE IN OGNI LUOGO

Però magari voi non siete andati in vacanza al mare perchè avete preferito la montagna o un viaggio diverso; o magari eravate al mare e siete già rientrati.
Nessun problema! Troverete un’ infinità di video e musiche coi suoni del mare in internet a supporto della nostra respirazione.
Non vi resta che provare e testare su di voi questo fantastico esercizio.
Provate, provate e provate! Nei commenti qui sotto vi invito a condividere come è andata

VIA VIA I PENSIERI LASCERANNO IL POSTO ALLA CONSAPEVOLEZZA

All’inizio vedrete che sarà meno semplice concentrarsi solo sul vostro respiro perchè i pensieri prenderanno il sopravvento, vi concentrerete sul respiro ma subito la mente tenderà a divagare sulle cose da fare, quello che vi è stato detto, su quel vestito carino che avete visto o su cosa mangerete per cena. E’ normalissimo, l’importante è lasciar scorrere questi pensieri e riportare gentilmente l’attenzione al respiro.
Vedrete che con la pratica vi accorgerete prima del divagare della vostra mente e i tempi di respiro consapevole diverranno sempre più lunghi.

Categories: Blog Rossana Gonella

Rossana Gonella

Rossana Gonella

Vivamus ullamcorper pretium ipsum, id molestie elit dapibus vitae. Vestibulum ut odio id sem ultrices convallis vel id diam.

Lascia un commento

close

Iscriviti alla mia newsletter.